mercoledì 11 gennaio 2017

VOLOTEA, nel 2016 è stata la quarta compagnia aerea più puntuale del mondo

Volotea, la compagnia aerea che collega aeroporti di medie e piccole dimensioni in Europa, si è piazzata al quarto posto tra le low cost più puntuali al mondo durante il mese di dicembre 2016, secondo i dati diffusi da FlightStats, l’agenzia indipendente americana che valuta le performance del mondo dell’aviazione a livello globale. Ma la celebrazione è doppia per Volotea che, sempre nel mese di dicembre, si è classificata anche al terzo posto tra le low cost più puntuali in Europa.

Volotea vola sempre più in alto. La compagnia, incoronata come quarta più puntuale al mondo durante il mese di dicembre 2016, ha operato in quel periodo circa 2.100 voli. Secondo le statistiche mensili pubblicate da FlightStats, sito americano indipendente specializzato nelle performance aviation, il tasso di puntualità del vettore è stato dell’86,08%. E nello stesso periodo, la compagnia è stata proclamata terza low cost in Europa per puntualità.
Rispetto all’anno precedente, nel 2016 Volotea ha registrato un incremento significativo sia nel numero di voli operati, sia nel volume di passeggeri trasportati. Volotea è la low cost europea cresciuta più velocemente secondo il parametro Asks (Available Seat Kilometres), l’unità di misura internazionale che certifica la crescita di un vettore nel mercato aereo. Il tasso di raccomandazione di Volotea è pari al 90%.

“Il tasso di puntualità della nostra compagnia, quarta al mondo e terza in Europa in chiusura del 2016, conferma da un lato la nostra volontà di offrire tutti i giorni un servizio di qualità e dall’altro è la riprova della grande professionalità e dell’eccellente lavoro di tutto il team Volotea” – ha affermato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea.

FlightStats, parte di FlightGlobal, è leader nella fornitura di dati real-time in ambito aviation commerciale a livello globale per singoli utenti e compagnie.

28 AEROMOBILI NEL 2017

Nel suo sesto anno di attività, Volotea continua nel suo percorso di crescita: la comapgnia, che nel 2012 aveva 2 basi operative (Venezia e Nantes) potrà contare su 9 basi nel 2017: Venezia, Nantes, Bordeaux, Palermo, Strasburgo, Asturie, Verona, Tolosa e Genova, la cui inaugurazione èprevista nei prossimi mesi.

Nel 2017 la low cost Volotea opererà collegamenti in 79 città distribuite in 16 Paesi: Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia, Croazia, Repubblica Ceca, Israele, Albania, Moldavia, Portogallo, Malta, Regno Unito, Austria, Irlanda e Lussemburgo. Volotea aggiungerà così più di 40 nuove rotte a quelle esistenti, operando tra i 240 e i 250 collegamenti nel corso del prossimo anno. Infine, la compagnia stima di trasportare 4,4 milioni di passeggeri nel 2017.

La flotta Volotea potrà contare su 28 aeromobili. Con l’aggiunta di 6 ulteriori Airbus A319 nel 2017, la compagnia aerea disporrà di 10 Airbus A319 e 18 Boeing 717. La low cost prevede inoltre di diventare operatore 100% Airbus nei prossimi anni. Questa decisione strategica permetterà al vettore di incrementare del 20% la sua capacità di trasporto passeggeri, passando dagli attuali 125 posti dei Boeing 717 ai 150 dei nuovi Airbus. Entrambi gli aeromobili, riconosciuti per affidabilità e comfort, dispongono di sedili reclinabili e sono il 5% più spaziosi della media, con circa 30 pollici di spazio tra una fila e l’altra.

La capacità degli A319 in termini di durata del volo permetterà inoltre al vettore di operare rotte più lunghe, approcciando così nuovi mercati. Mentre il Boeing 717 ha una capacità di volo pari a 2.500 km, l'Airbus A319 può volare per ben 3.500 km. Inoltre, grazie alle performance dell’A319, il tasso di raccomandazione dei clienti della low cost si attesta intorno al 90%. Tra le grandi low cost europee, Volotea è quella cresciuta più velocemente secondo il parametro Asks (Available Seat Kilometres), l’unità di misura internazionale che certifica la crescita di un vettore nel mercato aereo.

I primi 4 Airbus che si sono uniti alla flotta del vettore sono basati a Nantes, dove verrà allocato uno dei 6 A319 aggiuntivi. Gli altri 5 saranno operativi nelle altre basi del vettore in Francia. Il primo A319 del 2017 verrà consegnato a gennaio, mentre i restanti aeromobili saranno disponibili progressivamente durante il primo semestre.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.