martedì 3 ottobre 2017

MONARCH AIRLINES: aerei a terra e cessate le operazioni !

Monarch, storico brand turistico britannico, attraverso un comunicato stampa apparso sul proprio sito web nella giornata di ieri, ha confermato che le compagnie hanno cessato la vendita e sono entrate in amministrazione controllata; si tratta di  Monarch Airlines Ltd, Monarch Holidays Ltd, First Aviation Ltd, Avro Ltd, Somewhere2stay Ltd. 

Di conseguenza, a partire dal 2 ottobre 2017 scorso, tutte le vacanze ed i voli offerti da queste compagnie sono stati annullati cessando ogni operativo.
Questa è una situazione senza precedenti perché ci sono attualmente 110.000 passeggeri all’estero sparsi tra Spagna, Portogallo, Francia, Grecia, Cipro, Croazia, Israele, Turchia, Svezia, Austria, Germania, Svizzera e Gibilterra.
Stando alle ultime stime, dovrebbero essere 860 mila le prenotazioni coinvolte dal fallimento dell’azienda basata a Luton e fondata nel 1968. 
"Mi scuso profondamente con tutti quelli coinvolti da questa situazione", ha scritto in un messaggio Andrew Swaffield - amministratore delegato del gruppo - 
Il governo britannico ha chiesto alla C.A.A. di predisporre dei voli e di provvedere al rimpatrio immediato nel Regno Unito di tutti clienti Monarch attualmente all’estero, entro e non oltre  la data del 15 ottobre prossimo venturo. Sempre a far data dal 2 ottobre, pacchetti vacanza e voli prenotati con Monarch sono definitivamente annullati.  

Le difficoltà economiche del vettore  risalgono addirittura al 2009 quando, l'avvento delle low cost, rendeva insostenibile la competizione. Nonostante il rafforzamento del capitale azionario nella società avvenuto circa un anno fa, grazie al socio di maggioranza Greybull Capital che assicurò una nuova linea di credito da 165 milioni di sterline (oltre 187 milioni di euro), la situazione finanziaria è definitivamente precipitata.
L'attuazione del nuovo piano industriale avvenuta nel 2014 ed il considerevole ridimensionamento di rotte e di aerei in flotta, da 42 a 34 aerei e la conversione ad modello di business improntato su concetti low cost, ha permesso di proseguire le attività, ma un nuovo e vertiginoso crollo della domanda su tratte come quelle per l'Egitto e la Turchia, ha impedito la continuità di Monarch. 
Il maggior azionista della compagnia ha rifiutato così di ricapitalizzare le perdite della Compagnia e a mezzanotte del 2 ottobre l’ente dell’aviazione civile britannico ha deciso di non rinnovare la licenza al vettore. 
Tutti noi ci auguriamo una positiva risoluzione delle sorti economiche del vettore auspicando ad una positiva ripresa.
Ulteriori informazioni sono disponibili su https://monarch.caa.co.uk/.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.